Cos’è l’acquisto ed il merchandising nella moda

Un articolo di blog di Tukatech Fashion Industry

Quando le persone parlano di moda, in genere pensano alle ultime tendenze che vedono su riviste e passerelle durante la fashion week. Tuttavia, una cosa che le persone tendono a trascurare nella moda appunto il merchandising. Il merchandising, nel settore dell’abbigliamento è molto importante, poiché la moda e la vendita al dettaglio spesso lavorano fianco a fianco. L’industria della moda dipende dai merchandiser di moda per guadagnare un profitto. Al contrario, i merchandiser al dettaglio fanno affidamento sull’industria della moda per attirare l’acquirente medio. È importante ricordare che l’acquisto e il merchandising sono due degli aspetti più critici dell’industria dell’abbigliamento. Durante gli acquisti, sei responsabile dell’approvvigionamento delle materie prime per la produzione, della selezione del design da produrre, della negoziazione dei prezzi con i fornitori e della garanzia che i prodotti vengano consegnati nei tempi previsti. Quando si tratta di vendita al dettaglio o merchandising, si tratta di presentare i vestiti in un modo che attiri i clienti ad acquistarli. Se sei un designer, è importante conoscere i ruoli e le responsabilità di coloro con cui lavorerai affinché le tue collezioni abbiano successo. Questo post del blog tratterà una discussione più approfondita su cosa significano gli acquisti e il merchandising nel settore della moda.

L’acquisto di moda in poche parole

L’industria della moda è molto competitiva e solo il 2% circa delle aziende di moda possiede un capitale sufficiente per finanziare la propria produzione. Pertanto, la maggior parte delle aziende di moda esternalizza le proprie produzioni a produttori nei paesi in via di sviluppo, dove il costo del lavoro è basso. Tuttavia, esternalizzare la produzione non è sempre una buona opzione perché aumenta le possibilità di costi imprevedibili nella produzione poiché i proprietari delle fabbriche possono scegliere di non segnalare prodotti difettosi o modificare il prezzo senza prima consultarsi con te. È qui che entra in gioco un acquirente di moda. L’acquisto nel settore dell’abbigliamento si riferisce all’approvvigionamento delle materie prime necessarie per produrre vestiti e/o altri accessori. Include anche la scelta del design, la quantità di capi da produrre e, infine, l’effettuazione dell’ordine con il fornitore. Oltre a questo, gli acquirenti di moda svolgono anche un ruolo fondamentale nel mantenere buoni rapporti con i fornitori per ottenere prezzi migliori e garantire consegne puntuali. Gli acquirenti di moda spesso viaggiano in tutto il mondo per visitare i fornitori per ottenere le migliori offerte. La descrizione del lavoro di un acquirente non è facile. Ci vogliono molte capacità analitiche, conoscenza del settore ed esperienza pratica per avere successo nel settore della moda. Gli acquirenti di moda devono considerare diversi fattori quando si tratta di decisioni di acquisto, come il costo, la qualità dei materiali, i tempi di produzione, gli stili più recenti e altri fattori che potrebbero influenzare il successo del prodotto. Gli acquirenti di moda sono spesso tenuti ad avere buone capacità di negoziazione perché è loro compito ottenere il miglior prezzo possibile dai produttori senza essere sfruttati. Gli acquirenti di moda sono anche responsabili di tenere traccia delle tendenze nel settore in modo che possano stare al passo con le altre aziende e adattare di conseguenza le loro decisioni di acquisto. Infine, devono comprendere i numeri e prendere buone decisioni commerciali per garantire la redditività.

Il ruolo del merchandising di moda

Il merchandising, d’altra parte, è il processo di organizzazione ed esposizione dei prodotti in un negozio al dettaglio per incoraggiare i clienti ad acquistarli. La maggior parte dei merchandiser lavora per rivenditori di abbigliamento, sebbene alcuni lavorino per grossisti o distributori. Tuttavia, un merchandiser di moda deve capire come funziona l’industria e quale tipologia di capi sono di tendenza in un preciso momento. Solitamente, partecipano a sfilate di moda, visitano fiere e si tengono al passo con le tendenze per trovare idee per i prodotti che venderanno in negozio. L’obiettivo della gestione della merce di moda è rendere più facile per i consumatori l’acquisto di articoli migliorando la loro esperienza in negozio, che include l’impiego di diverse tecniche di organizzazione ed esposizione degli articoli in un negozio al dettaglio in modo che i clienti siano incoraggiati ad acquistarli. Oltre a questo, sono anche responsabili della selezione degli articoli di moda che aumenteranno le vendite, dell’organizzazione del layout del negozio e della fornitura di un buon servizio clienti. Per fare questo, devono avere eccellenti capacità di visual merchandising, superbe capacità organizzative e capacità nel lavoro “sotto pressione”.

Previsione delle vendite

Oltre allo sfarzo e al glamour dell’incontro con gli stilisti e della partecipazione alle passerelle, i fashion merchandiser devono anche essere bravi a prevedere le vendite e comprendere le abitudini di acquisto dei loro clienti. Devono inoltre avere una chiara comprensione delle conoscenze e delle capacità commerciali ed essere abili nel negoziare i prezzi con i fornitori. Il ruolo di un merchandiser di moda implica anche aumentare le vendite di abbigliamento posizionando i prodotti strategicamente in un negozio per attirare più clienti. L’obiettivo principale dei merchandiser di moda include:

  • effettuare ordini con fornitori di abbigliamento;
  • lavoro sul posizionamento del/dei prodotto/i all’interno del negozio;
  • supervisione delle promozioni/ribassi di vendita.
  • organizzazione della/e vetrina/e.

Tuttavia, la maggior parte dei merchandiser di moda lavora per lunghe ore, specialmente durante le festività (natalizie, pasquali, ecc.). Per avere successo nella carriera del merchandising di moda, ovviamente, devono amare il settore, essere in grado di svolgere più attività, avere un occhio attento ai dettagli e avere grandi capacità interpersonali.

Fashion Buyer vs Fashion Merchandiser: qual è la differenza?

Anche se l’acquisto e il merchandising possono avere compiti simili, hanno sottili differenze che si distinguono a vicenda. I buyer acquistano articoli di abbigliamento, accessori, trucchi, scarpe e tutto ciò che viene venduto nei negozi per il consumo da parte del cliente finale. Al contrario, i merchandiser eseguono i layout del negozio, determinano quanti articoli verranno ordinati (valutano i livelli di inventario), presentano gli articoli da esposizione in un modo accattivante (esposizione della merce) e gestiscono tutte le promozioni di vendita del negozio. Fondamentalmente, “vendono” il giusto mix di prodotti al cliente giusto nel momento giusto. Gli acquirenti di moda si concentrano maggiormente sul lato “grezzo” del settore: produzione e produzione. Lavorano con i fornitori per assicurarsi di ottenere i prezzi migliori per i capi che acquistano e quindi negoziano accordi di vendita. Devono anche essere consapevoli delle attuali tendenze della moda per ordinare stili che saranno apprezzati dai clienti. Al contrario, i merchandiser sono responsabili di tutte le attività relative all’esposizione di abbigliamento in un negozio al dettaglio; ciò può includere l’invio di ordini ai fornitori, il lavoro sull’inserimento dei prodotti all’interno del negozio, la supervisione di promozioni/ribassi di vendita e l’organizzazione di vetrine. Potrebbero anche essere tenuti a recarsi a fiere o sfilate di moda per rimanere aggiornati sui nuovi stili che saranno disponibili.

Somiglianze tra Fashion Buyer e Fashion Merchandising

Tuttavia, acquirenti e merchandiser si occupano della gestione degli assortimenti, del raggiungimento e del mantenimento di un equilibrio tra novità e popolarità attraverso l’acquisto, la produzione o la presentazione delle decisioni. La grande differenza è che i merchandiser sono più concentrati sulla presentazione visiva del prodotto per guidare le vendite, dove gli acquirenti potrebbero non avere un occhio di riguardo per il design e sono più interessati al lato commerciale di ciò che viene venduto (costo, margine, ecc.). Allo stesso modo, sia i buyer che i merchandiser possono individuare le tendenze di stagione ed utilizzano queste informazioni per aiutare con il processo di selezione dei prodotti. Un acquirente può vedere una tendenza e agire di conseguenza acquistando più di uno stile. Un merchandiser vedrà anche una tendenza, ma la utilizzerà per determinare quali stili i fornitori dovrebbero produrre per mantenere un inventario in linea con ciò che è di tendenza.

Approfittando della più recente tecnologia di design della moda

La parte migliore, tuttavia, è che oggi sia gli acquirenti che i merchandiser possono ora sfruttare la tecnologia per risolvere vari problemi di acquisto e merchandising. Ad esempio, il rendering 3D rende più facile e conveniente per loro ispezionare e “provare” i vestiti virtualmente senza dover lasciare l’ufficio. La conclusione è che il merchandising di moda è essenziale in un’azienda ed è una carriera che richiede.

La linea di fondo

L’acquisto di moda e il merchandising sono due aree diverse dell’industria della moda che vengono spesso trascurate e in gran parte date per scontate. Ma senza queste figure, l’industria della moda non funzionerebbe senza intoppi, quindi mentre acquirenti e merchandiser usano le tendenze per prendere decisioni informate, il loro obiettivo finale è diverso: un acquirente vuole assicurarsi di ordinare abbastanza di uno stile/tipo che sta vendendo bene, mentre i merchandiser vogliono presentare un aspetto coerente nel loro negozio, usando le tendenze come uno dei tanti fattori quando prendono decisioni.

Altri articoli dal Blog

Rimani aggiornato sulle novità di settore sugli eventi a cui partecipiamo

Torna su